Zerocalcare: ecco il nuovo fumetto ” Kobane Calling”

Esce oggi, 12 aprile 2016, il nuovo fumetto d Zerocalcare intitolato “Kobane Calling. Una vera e propria sfida per Michele Rech, questo il vero nome del fumettista romano, che per la prima volta si lancia in una sfida del tutto nuova.

Zero, infatti, tenta di raccontare cosa sta accadendo nella regione del Rojava. Proprio in questa zona vi è la più efficiente resistenza contro i militanti dell’Isis che, lo scorso gennaio, è riuscita a riconquistare la città di Kobane caduta nelle mani delle truppe del califfato nero nel maggio 2015. Per creare questa nuova opera Zerocalcare si è recato nella cittadina simbolo della rinascita dove ha avuto modo di incontrare i guerriglieri curdi che continuano a lottare nelle zone circostanti.

Leggi: Corrispondenza dal Rojava Mehser, la guerra oltre il confine

Oltre ad una efficace e prolungata resistenza all’Isis, ciò che caratterizza la regione del Rojava è un sistema politico in cui la democrazia prevale su tutto. Difatti la comunità curda della zona si basa su alcuni principi, che regolano la vita comune, quali la convivenza etnica e religiosa, la partecipazione popolare, l’emancipazione femminile, la redistribuzione delle ricchezze e lo spirito ecologista. Una vera e propria democrazia perfetta insomma che farebbe invidiare i più avanzati “ paesi democratici” del mondo.

Ciò che ha spinto lo stesso Zerocalcare fuori dal perimetro di Rebibbia, zona in cui ha ambientato la maggior parte delle sue opere precedenti, è stato un bisogno di raccontare ciò che accadeva nella Rojava da un punto di vista “fuori dalle righe. Difatti, i vari media nazionali fino ad ora, forse per tenere buono l’alleato turco, ci hanno rappresentato i guerriglieri curdi come veri e propri terroristi. Anche quando tale minoranza ha dato un contributo fondamentale nella lotta all’Isis è stata rappresentata in maniera piuttosto fredda vista la sua opposizione al governo di Erdogan.

In questi giorni Zerocalcare sta girando l’Italia per presentare la sua ultima fatica lavorativa. A Roma, dopo la presentazione “ufficiale” svoltasi ieri sera alla Feltrinelli di via Appia Nuova, tornerà sabato prossimo, 16 aprile 2016, per una presentazione “alternativa. Il luogo scelto per l’evento, che inizierà alle ore 18:30, è il centro culturale filo-curdo dell’Ararat che, ad inizio aprile, è stato raggiunto da un avviso di sgombero deciso dallo stesso commissario straordinario al Campidoglio, Giuseppe Paolo Tronca.

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com