Viaggio fotografico nel Cimitero Monumentale di Milano

Dopo la nostra visita allo storico ed immenso Cimitero del Verano a Roma, ecco un altro cimitero altrettanto storico, il Cimitero Monumentale di Milano.

Leggi: Il Verano, un mondo parallelo

Questo cimitero venne progettato dall’architetto Carlo Maciachini (1818-1899) secondo uno stile eclettico conciliando richiami bizantini, gotici con una prevalenza del gusto romanico scandita dalla partitura di pietre dal colore alterno quale motivo dominante di questo edificio ottocentesco. Avviato nel 1864 e aperto nel 1866, da allora è stato arricchito da molte sculture italiane sia di genere classico che contemporaneo, come templi greci, elaborati obelischi, e altri lavori originali come una versione ridotta della Colonna di Traiano. Per l’altissimo valore artistico delle sculture, edicole funebri e altre opere presenti al suo interno, viene considerato un vero e proprio “museo all’aperto”. Al 1970 risale un ampliamento con intervento “mimetico” in forme neogotiche. (Fonte Wikipedia)

Nei cimiteri si possono trovare sia il famedio, sia il cenotafio. Il primo è un tempietto riservato alla sepoltura di personaggi illustri di una città e il secondo è un monumento funebre vuoto, innalzato per un personaggio illustre sepolto altrove o i cui resti andarono dispersi. Il Monumentale è caratterizzato dalla presenza di queste opere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Maria Gerardi

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com