Ungheria. La retorica anti-immigrazione di Jobbik

Nelle ultime settimane il Governo ungherese a trazione Fidesz, guidato da Viktor Orbán, si è particolarmente distinto per aver adottato una retorica e una politica fortemente anti-immigratoria. Quello che accade in questi giorni con i profughi non è altro che il risultato di anni e anni di diffusione di cultura xenofoba e intollerante che ha radici molto più profonde di quanto si possa pensare e l’attuale Primo Ministro non è l’unico responsabile.

Spostiamo i riflettori da Budapest e puntiamoli su Debrecen, la seconda città più grande d’Ungheria. Con i suoi 200.000 abitanti, Debrecen ospita il campo profughi più grande del Paese oggetto di dure proteste durante l’ultima estate. Alla testa di queste contestazioni, tuttavia, non vi è Fidesz, bensì la seconda forza ungherese, l’ultranazionalista Jobbik. Sebbene non sieda tra i banchi della maggioranza, questo partito appare oggi come il concorrente più agguerrito per il partito di Orbán, in termini di grandezza (ha ormai raggiunto il 20%), ma anche per le tematiche di cui è imbevuta la propria azione propagandistica, estremizzata da una retorica fortemente nazionalista. E’ proprio sull’immigrazione e la difesa dello stato che Jobbik incalza Fidesz, una linea politica che si è rivelata fino ad ora vincente e che conquista di giorno in giorno nuovi consensi, costringendo lo stesso Orbán a mostrarsi particolarmente risoluto e aggressivo su certe questioni.

Il video che vi proponiamo ci fornisce solo un piccolo esempio di cosa pensano i sostenitori di Jobbik del campo profughi, di come vivono questa situazione e quali sono i disagi che devono affrontare. Lasciamo che sia il lettore a farsi un’idea confidando nella sua capacità di analisi e di critica.

Federico Preziosi in collaborazione con Lotti Tímari

Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, Co-fondatore e Direttore responsabile di Oltremedia. Il giornalismo lo intendo a 360°: video,montaggio,foto,scrittura.

nicola.gesualdo@oltremedianews.it

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com