Spesso vado dal barbiere ma poi dico in giro che non è vero

By Fabio Bellacicco
On 4 marzo 2017 At 17:46

Category : Oltre|Satira
Tags : , , , , ,

Responses : No Comments

Related Posts


Oggi vengo a sapere che stanno intercettando il barbiere di Tiziano Renzi, che guarda caso è lo stesso mio e di Kim Rossi Stuart. Gli dico: “Scusa ma come mai ti stanno intercettando? Hai iniziato ad usare lamette rubate dai tir a Cerignola?”. Poi lui fa sempre lo stesso taglio di barba, a parte con Kim (dato che quello è un attore e ogni tanto deve cambiare), che a volte gli viene benissimo, altre meno, perciò forse dipende dalla partita di lamette usate, mi viene da pensare. Però lascio correre. Uscendo dalla bottega comincia a piovere, l’ombrello non l’avevo, infatti la mattina c’erano poche nuvole, anche se effettivamente non erano così poche da escludere categoricamente la pioggia, però non l’avevo preso ugualmente. Quando mi trovo sotto la pioggia senza ombrello la prima cosa che mi viene in mente è: per fortuna che non ho lavato la macchina ieri, altrimenti ora era sporca daccapo. La seconda è: ecco questo pensiero sarebbe stato utile se avessi una macchina. Poi smetto di pensare per evitare di bagnarmi i capelli e vado a ripararmi.

Comincia ad occuparsi di satira sul blog di Luttazzi, dopo la sua chiusura entra a far parte del collettivo di Acido Lattico e Lercio. Collabora con Alessandro Serra (Ales+Fabel) per illustrazioni satiriche e surreali.

Sito: http://fabiobellacicco.altervista.org/

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com