Siria. Putin annuncia il ritiro delle forze militari russe

L’intervento russo in Siria voluto da Vladimir Putin è ufficialmente arrivato alla conclusione. Lo ha annunciato lo stesso presidente russo sostenendo che l’intervento militare ha conseguito gli obiettivi prefissati. Nelle prossime ore comincerà dunque il ritiro di gran parte del personale militare russo, il tutto con l’obiettivo dichiarato da parte del Cremlino di favorire le negoziazioni politiche per il futuro della Siria. Se la Russia manterrà la parola  smentirebbe anche quanti sostenevano che la Russia sarebbe rimasta impelagata in Medio Oriente per diversi anni andando infine incontro in un disastro tattico. Peraltro il ritiro non riguarderà tutto il contingente russo in quanto diversi velivoli rimarranno ancora in Siria per qualche tempo e Mosca conserverà anche le basi militari e navali già esistenti

Spero che il ritiro russo dalla Siria dia un segnale positivo a tutte le parti coinvolte nel conflitto e serva ad aumentare il livello di fiducia di tutti i partecipanti“, ha anche aggiunto Putin, mostrando quindi buone intenzioni per quanto riguarda la collaborazione per il raggiungimento di un accordo di pace a differenza di altri paesi come Turchia e Arabia Saudita che anche a parole continuano a sostenere di voler fomentare la guerra in Siria con ogni mezzo. Il presidente siriano Assad sarebbe stato informato dal Cremlino e dunque le operazioni cominceranno molto presto. Alla luce degli obiettivi che la campagna militare russa si conseguiva il giudizio è assolutamente positivo in quanto in pochi mesi i russi hanno cambiato lo stallo della guerra civile permettendo all’esercito di Damasco di riconquistare grandi fette di territorio precedentemente cadute nelle mani dei ribelli jihadisti e non.

Photo Credit: https://de.wikipedia.org/wiki/Russischer_Milit%C3%A4reinsatz_in_Syrien#/media/File:Russian_Sukhoi_Su-25_at_Latakia_(2).jpg

 

Laureato in Storia Contemporanea, ha da sempre coltivato una viva passione per la scrittura e per il giornalismo. Appassionato di politica estera partecipa sin dagli inizi al progetto di “Oltremedia” .

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com