Sagne (anche vegetariane)

By Redazione
On 3 ottobre 2014 At 20:55

Category : Tu Porta da Bere.... al resto ci penso io
Tags : , , ,

Responses : No Comments

Related Posts


La Tradizione, curata e considerata secondo la corretta prospettiva dell’evoluzione sociale, è l’elemento che delinea l’individuo e le sue origini. Le radici che affondiamo sul terreno nel quale viviamo sono sempre più libere dalla staticità, ma riescono a spostarsi e a rendere prossimo anche il luogo a noi più interiormente distante. Sicuramente la cucina deve conservare il suo aspetto più tradizionale, ma deve anche saper mutare la propria presenza e giocare sulla commistione di sapori e culture. Per oggi, resteremo ancora tra le mura domestiche di case di campagna, costruite con spesse pietre, imponenti, solide e resistenti come le Storie che vivranno e assorbiranno, dove i piatti sono la Tradizione e elogiano il territorio. Io sono ciociaro, di nascita e di madre, ma ho anche una metà abruzzese da parte di padre (si, un mezzo pastorello rustico tra valle e montagna) e vi presenterò un classico della nostra cucina, povero, veloce, ma sostanzioso: sagne e fagioli. Bianche e rosse.

3 (FILEminimizer) 4 (FILEminimizer) 6 (FILEminimizer)

Per 4 persone

  • 300gr. farina
  • 150ml (circa) acqua
  • Sale

Condimento

  • 400gr fagioli borlotti
  • 2 pomodori ramati
  • 2 fette di pancetta
  • Rosmarino
  • Aglio
  • Olio d’Oliva
 tu porta da bere
Preparazione

Disponete la farina a fontana, aggiungete un generoso pizzico di sale e iniziate ad impastare con metà dell’acqua, per poi aggiungere la restante nelle dosi che occorre, fino ad ottenere un impasto non troppo elastico, ma facile da lavorare. Una volta ottenuta una palla di pasta grezza, lasciatela riposare per 10/15 minuti. Trascorso questo tempo, stendetela con il mattarello e ricavatene una sfoglia non troppo sottile. Dividetela in strisce, arrotolatele e tagliatele in diagonale senza badare troppo alla forma. cospargetele di farina e lasciatele asciugare per 15 minuti su di un vassoio.

Il condimento può variare a seconda dei gusti e ne proporrò due varianti: una rossa e una bianca.

Rossa: soffriggete uno spicchio di aglio con un filo d’olio d’oliva, fate insaporire il tutto e aggiungete i pomodori tagliati grossolanamente, insieme a due cucchiai di passata e, infine, i fagioli.

Bianca: fate soffriggere la pancetta, tagliata a cubetti in padella, con un filo d’olio d’oliva, aggiungete i fagioli, rosmarino, sale e pepe.

Le sagne cucinano in pochi minuti, una volta venute a galla, attendete 4-5 minuti, scolatele, lasciando un po’ di acqua di cottura, e servite come si preferisce.

Note.
Per i nostri amici vegetariani, consiglio una versione alternativa bianca. Insieme ai fagioli potete unire degli asparagi selvatici che conferiranno un sapore più deciso e pungente alla ricetta!

Buon appetito!

Edmondo Grassi
Foto di Maria Gerardi

Oltremedianews è un sito web di informazione indipendente, impegno sociale e partecipazione politica. Non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge 62/2011. Le notizie e le immagini inserite in questo sito sono di nostra produzione, e sono quindi distribuite con la licenza di cui sotto, oppure provengono dal web. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, basta che ci scriviate e saranno subito rimosse senza discussioni“.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com