Anfratti dal Mondo

Bari Vecchia. Tra sapori e odori

By Nicola Gesualdo • 19 aprile 2017

Bari Vecchia, o meglio, il quartiere di San Nicola, santo patrono del capoluogo pugliese, sembrano essere rinati.
“Le Barise so’ come Sanda Necola, so amande de le frastejiere”, un detto che forse davvero rispecchia quello che sta diventando Bari, una città aperta, dove i turisti passeggiano tranquillamente per le vie di continua

Viaggio fotografico nel Cimitero Monumentale di Milano

By Redazione • 1 ottobre 2016

Dopo la nostra visita allo storico ed immenso Cimitero del Verano a Roma, ecco un altro cimitero altrettanto storico, il Cimitero Monumentale di Milano.
Leggi: Il Verano, un mondo parallelo
Questo cimitero venne progettato dall’architetto Carlo Maciachini (1818-1899) secondo uno stile eclettico conciliando richiami bizantini, gotici con una prevalenza del gusto romanico continua

Il respiro delle città: Napoli

By Andrea Serafini • 16 settembre 2016

La barca era poco più che un concavo pezzo di legno galleggiante. Aveva spazio per tre esili travi di legno. Alla prima estremità sedeva il pescatore che lentamente li stava guidando fino al porto. Su quella centrale la ragazzina, di dieci anni, strettamente rannicchiata dentro una coperta; i capelli erano continua

Milano. Dalle terrazze del Duomo

By Nicola Gesualdo • 1 settembre 2016

Circa duecento gradini, un po’ usurati dal tempo, di una tortuosa scala separano Piazza del Duomo dalle terrazze della cattedrale. Lassù in alto, a circa 45 metri, dove i turisti intenti a farsi selfie sembrano formichine e il mormorio della città si smorza, ti abbandoni ad uno spettacolo inaspettato.
Tra guglie, continua

Un giorno di agosto a Milano

By Nicola Gesualdo • 12 agosto 2016

Milano, 11 agosto, girarla in bici diventa bellissimo, anche se si attraversano quelle strade con il pavé, tanto odiate dai ciclisti milanesi.
In questi scatti viene rappresentata una Milano insolita, dalle strade vuote e dai colori estivi, ma anche una Milano con molti cantieri edili aperti.
 

Nicola Gesualdo

Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, continua

Torbiere del Sebino, passeggiata tra le paludi del Lago di Iseo

By Nicola Gesualdo • 8 giugno 2016

Vari percorsi possibili per visitare le Torbiere del Sebino. Una lunga passeggiata tra variegate specie di uccelli e una flora che ti proietta in un paesaggio da favola. L’area, ubicata a sud del lago d’Iseo, è dichiarata “zona umida di importanza internazionale” secondo la Convenzione di Ramsar e Sito di Interesse Comunitario (SIC) continua

Il respiro delle città: Firenze

By Andrea Serafini • 26 maggio 2016

Il fiume era così bello dal ponte. O forse era il paesaggio, l’atmosfera. Scorreva lento, docile, illuminato dai raggi del sole di primavera e Ponte Vecchio era la cornice ideale per quel quadro di solenne splendore e dolcezza.
Loro due si erano incontrati per caso. Poi in fretta era successo tutto. continua

Sentieri partigiani. Val Sesia, il racconto della resistenza tra trekking e socialità (Video e Foto)

By Nicola Gesualdo • 14 aprile 2016

“Sentieri partigiani”, sono le giornate aggregative nelle tre domeniche che precedono la data del 25 aprile, festa della liberazione dal nazifascismo, con la finalità di fare trekking sui monti della Lombardia, del Piemonte e dell’Emilia Romagna scoprendo quelli che furono i sentieri percorsi dai partigiani. Grazie alla presenza di alcuni protagonisti continua

Il respiro delle città: Ferrara, Il Palazzo dei Diamanti – Seconda Parte

By Andrea Serafini • 14 marzo 2016

Capitolo 2: Ferrara, Marzo 1503
Superata metà mattina il capomastro, l’uomo incaricato da Ercole I d’Este di dirigere i lavori di costruzione del Palazzo dei Diamanti, si incamminò. Era stato convocato in gran fretta dal duca. Non ne conosceva il motivo e per questo ora percorreva la strada assillato da una continua

Il respiro delle città: Ferrara, Il Palazzo dei Diamanti – Prima Parte

By Andrea Serafini • 9 marzo 2016

Capitolo 1: Ferrara, Marzo 2016
Leonardo correva all’impazzata lungo le strade. Non sapeva nemmeno perché esattamente, ma sentiva che doveva farlo. Non aveva mai creduto davvero a quella storia: alla possibilità cioè che certe persone abbiano la facoltà di sentire la voce delle città. Eppure adesso lui la sentiva la voce continua