Regione Lazio, il PD sospende l’occupazione

By
On 18 ottobre 2012 At 20:50

Category : Periferie al centro

Responses : No Comments

Immagine

Dopo oltre 24 ore di occupazione, i consiglieri di opposizione sospendono la protesta. Montino, capogruppo PD: ”Decideremo le forme di protesta nei prossimi giorni”. La Polverini replica: “Sul voto mi sto muovendo nei tempi previsti dallo statuto.” Ma il fronte dei critici verso l’atteggiamento dell’ex-governatrice si allarga, e anche nel Pdl c’è chi vuole andare subito al voto.


                   di Stefano Palermo

I consiglieri di opposizione alla Pisana hanno sospeso l’occupazione simbolica della Regione, dopo aver passato oltre 24 ore all’interno della sede. 

“Abbiamo occupato insieme agli altri consiglieri di opposizione la sede della Giunta regionale per chiedere che venga ridata al più presto la parola ai cittadini del Lazio” così Fabio Nobile, consigliere regionale di Pdci-Fds aveva presentato le ragioni della protesta nei giorni scorsi. Poi però i consiglieri hanno deciso di agire diversamente. 
Il capogruppo del PD, Esterino Montino, giustifica la fine dell’occupazione “in virtù dell’odierno incontro tra la presidente dimissionaria Renata Polverini al Ministero dell’Interno e l’avvio dei presidi per la democrazia”. Anche se la Regione fa sapere che non è previsto nessun incontro tra la Polverini e il ministro Cancellieri.

I 18 consiglieri hanno trascorso la notte nella sede della giunta per chiedere alla presidente uscente di convocare le elezioni entro dicembre. “Questa gente la mando a casa io!” recitano i manifesti affissi dopo lo scandalo della Regione Lazio, ma la Polverini non sembra, per il momento, intenzionata a lasciare la poltrona e ribadisce così la sua posizione: “Sulla questione del voto mi sto muovendo nei tempi e nelle modalità previste dallo statuto, nella legalità e al sicuro da eventuali ricorsi.

Se per la data delle elezioni regionali c’è ancora poca chiarezza, la situazione per le comunali di Roma non si può dire migliore: si presenteranno alle primarie per il candidato sindaco del centrosinistra anche l’ex ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, Paolo Gentiloni e Massimiliano Smeriglio di SEL, mentre ancora non sembrano ricuciti i rapporti tra Alemanno e il PdL romano.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com