Oltre confine

Amburgo: nuovo appello per il rilascio degli arrestati durante il G20 di inizio luglio

By Roberto Consiglio • 13 settembre 2017

Dal 6 all’8 luglio scorso si è tenuta, nella città tedesca di Amburgo, la riunione del G20, vale a dire dei 20 paesi più industrializzati della terra. Per l’occasione, la città anseatica, ha subito una vera e propria militarizzazione con migliaia di forze dell’ordine presenti nelle strade.
Nonostante ciò, sono state continua

G20: repressione in atto ad Amburgo in vista della riunione dei grandi della Terra

By Roberto Consiglio • 3 luglio 2017

Ci risiamo, il 7 e l’8 luglio prossimi si svolgerà l’ennesima “riunione dei grandi della Terra“. Questo evento sarà ancora più importante per due ragioni: la prima è che è un summit del G20 e, di conseguenza, riunisce i 20 paesi più industrializzati del mondo, per essere precisi gli stati continua

Dalle persone per le persone: la Siria di Omar Aziz “Prima che parli il fucile”

By Michele Focaroli • 5 giugno 2017

Tornare in Siria mentre tutti fuggono, tornare a casa mentre casa è in fiamme, divorata all’interno dagli orrori di una guerra sanguinaria e all’esterno da speculazioni politiche che, su quel rogo, disegneranno i prodromi di quella che sarà una vera e propria spartizione del territorio siriano: la figura di Omar continua

SIRIA, “L’ULTIMO GENOCIDIO”: RIFLESSIONI OLTRE LA GEOPOLITICA

By Michele Focaroli • 12 maggio 2017

“Che questo luogo torni ad essere, prima di ogni altra cosa, una casa di discussione permanente”: auspicio ambizioso, quello di Beppe Giulietti, “padrone di casa” e presidente della FNSI – Federazione Nazionale Stampa Italiana, che il 9 maggio è stata sede della presentazione de “L’ultimo genocidio” (Castelvecchi, pp. 192, 17,50 continua

Neocolonialismo: ecco una serie di eventi al BAM di Centocelle

By Roberto Consiglio • 12 maggio 2017

Il neocolonialismo, al giorno d’oggi, è una vera e propria forma di dipendenza, che vari paesi del mondo, soprattutto quelli che fanno parte delle cosiddette aree del Terzo Mondo, sono costretti a subire da paesi occidentali e più sviluppati. Questa parola, il più delle volte, è sinonimo di sfruttamento visto continua

Budapest. Nel cuore delle proteste. Testimonianza diretta

By Redazione • 14 aprile 2017

Migliaia di persone hanno invaso le strade di Budapest ieri notte, occupando il suolo pubblico e bloccando alcuni dei punti nevralgici della città. L’occupazione di ieri notte è una delle numerose manifestazioni contro il governo di Viktor Orbàn, che si sono tenute nel corso delle ultime due settimane, nella capitale continua

UE: i 60 anni dei Trattati di Roma tra molte domande e poche certezze

By Roberto Consiglio • 21 marzo 2017

Il 25 marzo 1957 venivano firmati, presso la sala degli Orazi e dei Curazi del Palazzo dei Senatori al Campidoglio, quelli che sono passati alla storia come i “Trattati di Roma“. Con tale firma si diede vita a quello che era il primo embrione dell’attuale Unione Europea: la CEE ( continua

Ilaria Alpi: la madre Luciana si arrende nella ricerca della verità

By Roberto Consiglio • 20 marzo 2017

Torna a far parlare la vicenda riguardante la morte di Ilaria Alpi: la giornalista italiana del TG3 uccisa, il 20 marzo 1994, a Mogadiscio, la capitale della Somalia, in circostanze mai del tutto chiarite. Questa volta a ritornare sul caso è la madre di Ilaria, Luciana, che, in occasione del continua

Europa: l’avanzata dell’estrema destra. Il caso dei Paesi Bassi

By Roberto Consiglio • 3 marzo 2017

Tra poco meno di due settimane, mercoledì 15 marzo 2017, l’Europa affronterà il primo step elettorale che ci dirà quanto l’estremismo sta prendendo piede nel Vecchio Continente. Quel giorno, infatti, sono in programma le elezioni nei Paesi Bassi, uno dei tanti paesi in cui il partito di estrema destra locale ha continua

Rohingya: La persecuzione di un popolo

By Michele Focaroli • 17 febbraio 2017

Perseguitati, cacciati, respinti: il destino dei rohingya sembra essere marchiato a fuoco col segno della sofferenza. La cronaca più recente racconta di scontri molto violenti avvenuti al confine tra Birmania – patria dei rohingya – e il Bangladesh, dove la popolazione stava cercando di fuggire; il governo birmano ha da continua