Milano marcia per i diritti dei lavoratori (foto e video)

A Milano sabato 28 febbraio migliaia di lavoratori (circa 10.000) hanno manifestato contro il Jobs Act varato dal Governo Renzi, e contro il lavoro gratuito, denunciato nelle scorse settimane, per Expo 2015 che il 1 maggio, proprio nella giornata dedicata alla Festa dei lavoratori, verrà inaugurato.

Tantissimi gli spezzoni presenti durante il corteo che è partito da Largo Cairoli fino a giungere a San Babila: migranti, mamme, vigili del fuoco, occupanti, precari e tantissime altre categorie giunte in treno o in pullman da tutta Italia, ma erano presenti .

Questo slideshow richiede JavaScript.

La manifestazione, promossa dall’USB (Unione Sindacale di Base) si è espressa contro l’operato dei sindacati federali: “Cgil-Cisl-Uil hanno fatto un’opposizione di maniera al jobs act, firmato l’accordo con Comune di milano ed Expo, siglato l’intesa con Confindustria sul monopolio della rappresentanza sindacale”. A rimarcare tale pensiero uno striscione “Il sindacato è un’altra cosa – Opposizione Cgil”. Al termine del corteo le migliaia di persone radunate in piazza hanno ascoltato le parole di Giorgio Cremaschi, Nicoletta Dosio, che ha portato il sostegno e il saluto dei No Tav e della Val di Susa e un rappresentante dello spezzone dei migranti.

Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, Co-fondatore e Direttore responsabile di Oltremedia. Il giornalismo lo intendo a 360°: video,montaggio,foto,scrittura.

nicola.gesualdo@oltremedianews.it

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com