Erri De Luca: “Alcuni giornalisti sono l’ufficio stampa del Tav” (Video)

Dopo la sentenza di condanna nei confronti di 47 No Tav, lo scrittore napoletano Erri De Luca si è presentato in Tribunale per rispondere dell’accusa di istigazione a delinquere in conseguenza ad una sua frase: “La Tav va sabotata”.

Dopo l’udienza lo scrittore ha ribadito il proprio pensiero sul sabotaggio. “Il verbo sabotare è nobile ha un significato molto più ampio dello scassamento di qualcosa. Lo usava anche Gandhi. Io sostengo che la Tav vada sabotata. Anche un ostruzionismo parlamentare è un sabotaggio rispetto a un disegno di legge. Ma quello che riconoscono a me, non lo riconoscono a Bossi o Berlusconi. Eppure io valgo per uno. Non ho un partito. Non ho una sezione in cui andare a sobillare. Non sono aderente a nulla. Io sono un cittadino della Val di Susa”.

Nei giorni scorsi si sono susseguite le polemiche relative ad un’altra frase, questa volta pronunciata dal gruppo napoletano dei 99 Posse: “Onore a chi lotta. Più bastoni meno tastiere”, riferendosi a quanto accaduto a Cremona la settimana scorsa.

Erri De Luca ha difeso i 99 Posse dicendo: “Quella frase è un’evidente reazione a una aggressione fascista che ha ridotto in fin di vita un ragazzo di Cremona. Di questo si dovrebbe parlare”.

Insomma, si parla di cattivi maestri e la stampa mainstream è immediatamente pronta a cavalcare quest’onda accusatoria.

De Luca, nell’intervista che ci ha rilasciato circa un anno fa afferma proprio questo: “Alcuni giornalisti sono l’ufficio stampa della Tav.

Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, Co-fondatore e Direttore responsabile di Oltremedia. Il giornalismo lo intendo a 360°: video,montaggio,foto,scrittura.

nicola.gesualdo@oltremedianews.it

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com