Catalogna: il popolo in piazza per l’indipendenza

1,4 milioni: è questa la cifra di persone che,secondo gli organizzatori, sono scese ieri in piazza a Barcellona per chiedere l’indipendenza della Catalogna dal governo centrale di Madrid. La manifestazione ha attraversato la famosa via Meridiana, che percorre per 5,2 km la città catalana.

Il corteo era stato indetto per commemorare la tradizionale Diada, il giorno di festa nazionale per la comunità della Catalogna in cui si ricorda la caduta di Barcellona nelle mani delle truppe borboniche di Filippo V di Spagna, avvenuta nel 1714, durante la guerra di secessione spagnola.

Il fato ha voluto che la Diada stessa, quest’anno, si svolgesse nel giorno di apertura ufficiale della campagna elettorale in vista delle elezioni regionali catalane del prossimo 27 settembre.

Un evento che l’attuale governatore della Catalogna, Artur Mas, vuole trasformare in un trionfo plebiscitario per chiedere l’agognata indipendenza. Se vinceranno i favorevoli, partiranno immediatamente i negoziati con Madrid per arrivare ad un completo distacco dal governo centrale nel giro di 18 mesi: questo, almeno, è quello che è stato annunciato dallo stesso Mas durante il comizio di apertura della campagna elettorale.

Un importante appoggio ai favorevoli all’indipendenza è arrivata dalla squadra di calcio del capoluogo catalano, una delle più forti a livello mondiale e vincitrice dell’ultima edizione della Champions League. Non è una novità che molti giocatori del Barcellona FC siano favorevoli all’indipendenza della Catalogna. Essi, tra cui l’ex tecnico Pep Guardiola, hanno, in passato, appoggiato chiaramente il movimento indipendentista.

Gli ultimi sondaggi danno i partito pro-indipendenza nettamente favoriti per la vittoria finale alle elezioni di fine mese. Questo porterebbe alla formazione di un nuovo governo catalano in cui ci sarebbe una maggioranza netta a favore del distaccamento dal governo centrale.

Da Madrid,però, non arrivano buone notizie: il premier Mariano Roy,infatti, si è opposto fortemente alla richiesta di indipendenza ricordando che la Costituzione spagnola vieta l’uscita di una qualsiasi regione dallo stato centrale.

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com