Campidoglio: evento sulla situazione dei migranti di Roma

Lo scorso 30 settembre la tendopoli davanti il centro migranti Baobab di via Cupa veniva sgomberata dalle forze dell’ordine capitoline. Dopo lo sgombero, risalente al dicembre scorso, della struttura che, in pochi mesi, aveva ospitato circa 35.000 persone in transito durante i cosiddetti “viaggi della speranza“, ecco una nuova risposta istituzionale.

Nonostante le promesse giunte dal Campidoglio, prima dalla giunta Tronca e poi da quella di Virginia Raggi, nulla si è mosso dal punto di vista istituzionale e i migranti arrivati a Roma in questi ultimi mesi sono stati accolti solamente grazie alla volontà e allo sforzo delle decine di volontari del Baobab. Oltre ad essi non dobbiamo dimenticare il ruolo delle migliaia di cittadini comuni che hanno dato un loro supporto, in moltissimi modi, ai volontari di via Cupa per superare le varie difficoltà quotidiane.

10 giorni fa però, le istituzioni sono intervenute per far piazza pulita e per risolvere, a loro modo, una situazione che, negli ultimi tempi, sta creando sempre più disagi nell’intero paese, grazie anche ad alcuni personaggi e programmi televisivi che continuano a parlare di “invasione“. Tutto questo in un periodo in cui gli sbarchi continuano come se nulla fosse; negli ultimi giorni sono arrivati circa 10.000 migranti sulle coste italiane, che si trovano a dover stare in un vero e proprio limbo “tra color che son sospesi“.

Oggi, martedì 11 ottobre 2016, al Campidoglio si terrà un vero e proprio Consiglio Straordinario sulla questione migranti a Roma e nell’intero territorio italiano. Gli attivisti e le attiviste del Baobab, per l’occasione, hanno organizzato un presidio, denominato “Roma Non Alza I Muri”, per far sentire la loro voce di solidarietà ai migranti e per far capire che la risposta a tutta questa situazione non possono essere gli sgomberi e la paura del diverso.

L’appuntamento è alle ore 15 in piazza del Campidoglio.

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com