Baobab: ecco la tre giorni di ” Pensare Migrante”

Comincia oggi, venerdì 29 aprile 2016, per concludersi domenica 1 maggio la tre giorni di “Pensare Migrante. L’evento, organizzato e voluto dai volontari dell’ex centro Baobab, si terrà presso la Città dell’Altra Economia di Testaccio.

Durante questi tre giorni si cercherà di creare una vera e propria rete, tra le varie realtà italiane che si impegnano nell’accoglienza dei migranti, per dare vita ad un corridoio umanitario “alternativo e non sotto controllo delle istituzione. Oltre a questo si cercherà di far avvicinare il maggior numero di persone possibile al mondo dell’immigrazione. Ciò avverrà attraverso mostre, dibattiti, presentazioni di libri e proiezioni riguardanti una tematica che troppo spesso viene rivista da alcuni personaggi per ottenere uno specifico scopo.

Oltre agli attivisti del centro di via Cupa, che si sono riuniti in un vero e proprio collettivo denominato “Baobab Experience“, vi saranno anche  altre realtà come Radio Ghetto, che da sempre si occupa dei braccianti sfruttati nelle campagne pugliesi, o Medici Senza Frontiere, attivo anche nell’ambito internazionale, e Medu ( Medici per i Diritti Umanitari).

Dopo i molti mesi passati nello spazio dietro piazza Bologna, durante i quali sono stati accolti circa 30.000 migranti in transito per Roma, i volontari del Baobab, che alcune settimane fa sono stati sgomberati dall’ex istituto ittiogenico, tornano a far sentire la loro voce.

Di seguito riportiamo il programma completo della tre giorni di iniziative: 

pesare migrante città altra economia roma

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com