Michele Trotta, Autore su OltremediaNews

Elezioni alla Sapienza, il programma della Sinistra

By Michele Trotta • 30 novembre 2015

Apriranno domani e chiuderanno il 4 dicembre le consultazioni del corpo studentesco della Sapienza. Si vota per eleggere i nuovi rappresentanti degli studenti presso il Senato Accademico e presso i Consigli di Facoltà.
L’appuntamento ha riproposto al centro del dibattito interno all’ateneo l’importanza della rappresentanza studentesca negli organi che dirigono continua

Religione e Stato laico, libertà ed emergenza

By Michele Trotta • 30 novembre 2015

Nei giorni in cui l’Europa torna a fare i conti con il terrorismo e con la prospettiva di una guerra quasi in casa, ci sono due grandi temi che segnano sotto traccia il grande dibattito seguito alle stragi di Parigi: l’attualità storica o meno del modello teocratico che apparentemente sembra continua

Parigi. La goccia della tempesta?

By Michele Trotta • 14 novembre 2015

Il giorno dopo è sempre il peggiore. Si contano morti e feriti, si guardano video più o meno cruenti, soprattutto ci si confronta con la paura. I nuovi attentati di Parigi hanno colpito nel cuore noi europei: lo stadio, il concerto, il ristorante. Chi pensava di essere al sicuro lontano continua

La partita di Tsipras e il futuro dell’Europa

By Michele Trotta • 11 luglio 2015

13 miliardi di euro, aumenti IVA, tagli alle baby pensioni e tasse per gli armatori. Questa la proposta messa sul tavolo da Tsipras, questo è quanto il premier greco può concedere in cambio di un prestito ponte e una ristrutturazione del debito (ormai arrivato al 180% del PIL). Un piano continua

Mafia Capitale. Ecco perché Marino dovrebbe dimettersi

By Michele Trotta • 24 giugno 2015

Su ‘Mafia capitale’ si è detto molto e forse le pagine più nere riguardanti la gestione del potere nella Roma dei faccendieri sono ancora da scrivere. Difficile in realtà riportare notizie nei giorni del tintinnio delle manette quando le indiscrezioni corrono veloci e sui giornali si pubblica di tutto: intercettazioni, continua

Adesso non chiedete a Landini l’impossibile

By Michele Trotta • 8 giugno 2015

Adesso non chiedetegli l’impossibile. Dopo la chiusura dell’Assemblea nazionale della Coalizione Sociale, sono in molti a porsi domande sulla natura del nuovo soggetto politico. Qualcuno parla dell’avvenuta nascita di un vero e proprio partito, il Corsera lo ha descritto come un ritorno al passato, persino tra i soggetti di sinistra continua

Il Pd non sfonda. Che noia le scuse di Renzi

By Michele Trotta • 1 giugno 2015

Che noia le scuse di Renzi. Conclusa una tornata elettorale che ha chiamato al voto più di 20milioni di italiani, è tempo di bilanci. Con 5 regioni conquistate contro le 2 ottenute dal centrodestra, ad uno sguardo superficiale, sembrerebbe averla spuntata il Pd. Così non è stato vediamo perché.
Diciamolo sin continua

Possibile Grexit. UE, FMI e capitalismo: di chi è la colpa

By Michele Trotta • 26 maggio 2015

Davide contro Golia. L’impressione, dopo gli annunci (e alle successive smentite) di un’ormai prossima (nuova) insolvenza greca, è che l’attuale premier Tsipras e il popolo greco tutto si siano imbarcati in una sfida impossibile da vincere.
Le parole di ieri del ministro dell’interno Nikos Voutsis, nonostante le smentite di oggi, la continua

Operai e manager, il paradosso delle pensioni

By Michele Trotta • 19 maggio 2015

La classe operaia potrebbe anche andare in paradiso, ma probabilmente non andrà mai in pensione. Le parole ricordano quelle recitate nel titolo del celebre film di Elio Petri del 1971, ma lo spunto per un loro accostamento con le zone d’ombra dell’attuale sistema pensionistico italiano lo offrono gli ultimi dati continua

Multipartitismo e sfiducia. Come cambia la politica inglese

By Michele Trotta • 12 maggio 2015

Sfiducia nella classe politica, astensionismo elettorale, scandalo sprechi da parte dei parlamentari; e ancora polemiche sulla legge elettorale, instabilità ed esigenza di rappresentatività come questioni connesse con l’emergere del multipartitismo. Sembra l’Italia ed invece stiamo parlando della mite Gran Bretagna.
Le elezioni della scorsa settimana hanno consegnato alla regina un vero continua