Andrea Serafini, Autore su OltremediaNews

Il respiro delle città: Napoli

By Andrea Serafini • 16 settembre 2016

La barca era poco più che un concavo pezzo di legno galleggiante. Aveva spazio per tre esili travi di legno. Alla prima estremità sedeva il pescatore che lentamente li stava guidando fino al porto. Su quella centrale la ragazzina, di dieci anni, strettamente rannicchiata dentro una coperta; i capelli erano continua

Il respiro delle città: Firenze

By Andrea Serafini • 26 maggio 2016

Il fiume era così bello dal ponte. O forse era il paesaggio, l’atmosfera. Scorreva lento, docile, illuminato dai raggi del sole di primavera e Ponte Vecchio era la cornice ideale per quel quadro di solenne splendore e dolcezza.
Loro due si erano incontrati per caso. Poi in fretta era successo tutto. continua

Il respiro delle città: Ferrara, Il Palazzo dei Diamanti – Seconda Parte

By Andrea Serafini • 14 marzo 2016

Capitolo 2: Ferrara, Marzo 1503
Superata metà mattina il capomastro, l’uomo incaricato da Ercole I d’Este di dirigere i lavori di costruzione del Palazzo dei Diamanti, si incamminò. Era stato convocato in gran fretta dal duca. Non ne conosceva il motivo e per questo ora percorreva la strada assillato da una continua

Il respiro delle città: Ferrara, Il Palazzo dei Diamanti – Prima Parte

By Andrea Serafini • 9 marzo 2016

Capitolo 1: Ferrara, Marzo 2016
Leonardo correva all’impazzata lungo le strade. Non sapeva nemmeno perché esattamente, ma sentiva che doveva farlo. Non aveva mai creduto davvero a quella storia: alla possibilità cioè che certe persone abbiano la facoltà di sentire la voce delle città. Eppure adesso lui la sentiva la voce continua

Il respiro delle città: Akragas, la Valle dei Templi

By Andrea Serafini • 14 febbraio 2016

Quando Lucas arrivò per la prima volta nella valle non ne conosceva la storia. All’epoca era un bambino di appena sette anni e sua madre gliela aveva raccontata: quell’enorme area rappresenta il nucleo originario della città di Agrigento. Fu fondata nel 581 a.C. da abitanti provenienti dalle isole di Rodi continua

Il respiro delle città: Roma

By Andrea Serafini • 8 gennaio 2016

Chissà come sarà arrivata tanta grandezza in un unico posto. Gli artisti, la storia.
Mattia vagava per le strade di Roma e aveva perso tutto. O meglio, questo era ciò che credeva perché aveva perso il suo amore. Stella lo aveva lasciato da qualche giorno a causa del vortice di confusione continua

L’Aquila, la città fantasma. Ieri, sicuramente oggi. E domani?

By Andrea Serafini • 14 settembre 2014

L’Aquila. 2009. Un terremoto. Il terremoto. Scossa di magnitudo 6.3. 309 vittime. 1500 feriti. 48.818 sfollati. Sono stati stimati dieci miliardi di euro di danni a cose e persone. 6 aprile. Ore 03:32. E oggi? Oggi regna il silenzio.
“Sembra tutto così lontano, come se non appartenesse più a ciò che la storia continua

La Domenica Economica. Petrolio? No grazie. Quando la scienza ammonisce l’economia

By Andrea Serafini • 6 agosto 2014

Trivellazioni nel Canale di Sicilia e manifestazione “No Oil” nell’Oregon. Il petrolio si esaurisce progressivamente, dovremmo attuare tempestivamente politiche economiche ecosostenibili, ma il paradigma economico ignora tutto ciò, perché? Lo aveva già spiegato Cochet e le leggi della termodinamica.
Due fatti di cronaca di questo fine settimana, antitetici fra loro, riaccendono continua

La Domenica Economica. Il salario minimo, ovvero sulla fine del ‘900 operaio

By Andrea Serafini • 4 agosto 2014

Nulla sembra fermare il governo Renzi. L’avanzata trionfale del premier raccoglie consensi in Europa e successi in Italia, ma dietro le sue velleità e presunte idealità si nascondono, come spesso accade, faccende “umane, ahi troppo umane”.
La tagliente somiglianza tra il “non ci curiamo di associazioni e categorie, ma solo delle continua

La Palestina sotto assedio  

By Andrea Serafini • 20 giugno 2014

Un tredicenne è stato ucciso, Gaza è sotto bombardamenti da due giorni, Jenin è sotto assedio, come tutta la Cisgiordania. Questa la reazione di Israele dopo la scomparsa di tre giovani ebrei.
Si chiamava Mahmoud Dudeen, aveva tredici anni ed è stato ucciso la notte scorsa durante l’assedio israeliano a Hebron. continua