Aggiornamenti sullo stato di salute di Emilio

Emilio è il militante del Centro sociale antagonista Dordoni di Cremona che domenica 18 gennaio è stato pestato da un gruppo di 60 fascisti che hanno attaccato lo stesso centro sociale. Emilio è ancora in prognosi riservata.

ULTIMI AGGIORNAMENTI SULLO STATO DI SALUTE DI EMILIO:

6 marzo: Emilio è stato dimesso ieri pomeriggio dall’Ospedale Maggiore di Cremona ed è tornato a casa. Dovrà sottoporsi ancora a numerose visite specialistiche e a interventi chirurgici per la ricostruzione del volto.

La riabilitazione procede bene e i medici si dicono sbalorditi dei miglioramenti compiuti fino ad oggi da Emilio.

9 febbraio : Emilio dovrebbe essere trasferito dal reparto di terapia intensiva dove si trova da quasi un mese al reparto di riabilitazione dell’ospedale Maggiore di Cremona.

30 gennaio: I medici lo hanno dichiarato “paziente definitivamente sveglio e vigile”. Emilio, pur restando al momento intubato, risponde positivamente a tutti stimoli esterni. Martedì 3 febbraio è in calendario un’operazione al volto e poi inizierà la lenta riabilitazione.

28 gennaio Ore 17: In un quadro che rimane comunque molto grave, ci sono nuovi segnali di miglioramento: Emilio respira autonomamente ed è stata chiusa la ferita al polmone, che era continuamente drenato.

21 gennaio Ore 20: Il Csa Dordoni dichiara: “Ci è stato comunicato che oggi ci sono state due intrusioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Cremona, dove è ricoverato Emilio, di persone non autorizzate che sostenevano di appartenere al CSA Dordoni, giustamente allontanate.
Queste persone non facevano parte del CSA Dordoni e lo comunicheremo immediatamente a tutto il personale medico.”

21 gennaio Ore 17:  Emilio oggi è stato svegliato in presenza della moglie, ha risposto a diversi stimoli ma continua ad essere in prognosi altamente riservata.

20 gennaio Ore 20.30:La prognosi resta riservata ma abbiamo ricevuto dai compagni del CSA Dordoni una notizia finalmente positiva. Emilio si è svegliato e ha risposto a due comandi su tre da parte dei medici.

20 gennaio Ore 12,13: Il drenaggio al polmone era già in programma e situazione stabile per quanto riguarda il polmone, l’emorragia cerebrale non si è estesa.
Ultima TAC buona.

20 gennaio Ore 11,55: Aggiornamento dall’ospedale di Cremona sulle condizioni di Emilio di martedì 20 gennaio ore 11,50: la TAC effettuata poco fa al cervello fa ben sperare perchè l’ematoma è stabile; c’è stato un aggravamento della situazione per quanto riguarda i polmoni per un versamento di sangue che però i medici stanno già drenando; la pleura è in cattive condizioni per i colpi ricevuti. Purtroppo è stato profondamente interessato anche il nervo ottico e probabilmente questo potrebbe comportare la perdita della vista da un occhio. (Radio Onda d’Urto)

Sabato 24 gennaio a Cremona si terrà una manifestazione antifascista nazionale. Da tutte le città italiane si stanno organizzando pullman in solidarietà con il Csa Dordoni.

Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, Co-fondatore e Direttore responsabile di Oltremedia. Il giornalismo lo intendo a 360°: video,montaggio,foto,scrittura.

nicola.gesualdo@oltremedianews.it

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com