7° Seven Antirazzista: intervista agli One Shot Brega

Torna, presso L.O.A. Acrobax di via della Vasca Navale, il festival “7° Seven Antirazzista. L’evento, che si svolgerà l’11 e il 12 giugno, è organizzato dalla All Red Rugby e avrà lo scopo di dar voce ad una diversa concezione dello sport grazie all’unione di quest’ultimo con musica e terzo tempo.

Il tutto all’insegna di tematiche quali l’antirazzismo e l’antifascismo. Quest’anno, inoltre, la manifestazione assume un significato particolare visto che rientra nel gruppo di iniziative organizzate per i 10 anni dalla morte di Renato Biagetti, giovane antifascista e assiduo frequentatore dello stesso Acrobax, ucciso nell’agosto 2006 da due giovani neofascisti nella zona di Focene.

Leggi: Renato Biagietti, un ricordo della madre Stefania

Tra le varie iniziative in programma vi segnaliamo il concerto del gruppo “One Shot Brega che si terrà la sera dell’11 giugno, con inizio alle ore 21:30. Pochi giorni fa abbiamo intervistato gli stessi One Shot per conoscerli un pò meglio.

1) Come e quando nasce l’idea di dar vita ad un gruppo come gli “One Shot Brega“?

Nasce quasi un anno fa e precisamente nasce da due esigenze: quella di raccontare musicalmente il nostro territorio in una chiave diversa e dal bisogno di poter suonare quello che volevamo ascoltare. Cerchiamo di farci strada a colpi di buona musica“.

2) Perchè avete scelto proprio questo nome? Volete ricordare, in qualche modo, la figura cinematografica di Mario Brega?

Abbiamo scelto Brega per diversi motivi. Volevamo qualcosa che rappresentasse Roma e la romanità, quella romanità che può essere quella che vedi al bar sotto casa, ma anche quella che va oltreoceano grazie ai film di Sergio Leone. E’ un riferimento che non ci fa mai sentire limitati, è una forma di linguaggio. Abbiamo pensato a lui come immagine della nostra musica diversamente pop“.

3) Sabato prossimo suonerete al festival “7° Seven Antirazzista” al L.O.A. Acrobax , storico spazio sociale di Roma Sud. Che rapporto avete con questa zona della capitale da cui provenite?

Il rapporto che abbiamo con questa zona di Roma è praticamente fondamentale per l’esistenza del progetto. A Roma Sud, e in particolare al rione di Garbatella, è dedicato un pezzo a cui teniamo molto che è “Resto Qui”. Lo abbiamo anche registrato in una session acustica all’interno di una macelleria qui a Garbatella, proprio per sottolineare il legame che esiste tra la nostra musica e la gente, il territorio e i luoghi comuni che abitiamo e frequentiamo. Sembra una goliardata suonare dentro una macelleria di quartiere, ma possiamo assicurare che in realtà è una cosa serissima“.

4) Potete considerarvi, in qualche maniera, una band militante?

Siamo una band militante nei termini in cui, per militante, si intende una band che milita per la buona musica, che sia ascoltabile da tutti e accessibile a chiunque. Ci pensiamo come una band indipendente e ci piace pensare ad un’idea indipendente di circolazione della musica che metta chi scrive e chi compone al centro delle produzioni musicali“.

5) Il vostro stile mischia vari generi musicali tipo funk, soul ed hip-hop. Come mai una scelta del genere?

Il nostro stile fa riferimento a molti generi musicali. Ci piace pensare al funk romano ( o funk alla romana) come ad un sound che non può non farti muovere mentre lo ascolti. Tutti i generi che inseriamo nella nostra produzione artistica, hanno tutti gli stessi scopi: farti muovere durante i nostri concerti e fotografare una città che spesso vive di apparenza; noi, anche tramite i nostri testi, cerchiamo di mostrarvi la quotidianità di Roma. Ci piace creare connessioni musicali e visuali tra cose che apparentemente sono molto distanti. Se ci doveste chiedere come ci immaginiamo la musica dei One Shot Brega, vi risponderemmo ” un concerto di James Brown in mezzo al Colosseo”“.

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com