25 Aprile a Roma. Come omaggiare la festa della Liberazione

Lunedì prossimo, 25 aprile 2016, cade il 71esimo anniversario della festa di Liberazione dalle truppe nazi-fasciste. Come ogni anno, praticamente in tutte le zone d’Italia, sono molte le iniziative, ufficiali e non, in programma per ricordare questo importante avvenimento.

Ecco alcuni eventi in programma, per l’intera giornata del 25, nella capitale.

Si inizia la sera di domenica, 24 aprile, quando, presso L.O.A. Acrobax, è in programma, dalle ore 19, un “Cabaret Antifascista”. L’iniziativa rientra nella campagna “ Io Non Dimentico” in ricordo di Renato Biagetti a 10 anni dalla morte. Tramite questo spettacolo si cercherà di affrontare in chiave goliardica la tematica del vecchio e nuovo fascismo: gli artisti sul palco, tenteranno, con l’aiuto del pubblico di resistere a varie violenze grazie, semplicemente, alla libera espressione e alla risata.

Alle ore 10:00 di lunedì 25 aprile, con concentramento al Colosseo, partirà il tradizionale corteo dell’ANPI ( Associazione Nazionale Partigiani Italiani) e di tutte quelle sigle che, in un modo o nell’altro, hanno dato il loro contributo durante la guerra contro le truppe nazi-fasciste. Assieme ai partigiani sfileranno anche tutte quelle realtà che, oggigiorno, portano avanti una qualche forma di resistenza: dai comitati di lotta per la casa, alle varie realtà sociali capitoline per arrivare al popolo curdo e a quello palestinese che, da un po’ di tempo, cercano di ritagliarsi un loro spazio in determinate zone dell’area mediorientale.

La manifestazione si dirigerà, come sempre, presso Porta San Paolo: uno dei luoghi simbolo della resistenza romana dove, nei giorni vicini all’8 settembre 1943, gli antifascisti romani opposero una feroce resistenza per impedire l’entrata degli eserciti di Hitler nella capitale italiana. Dopo la tappa a Porta San Paolo ci si muoverà verso il ” Ponte di Ferro” sulla via Ostiense per rendere omaggio alle dieci donne fucilate, nell’aprile 1944, come rappresaglia dopo l’assalto al locale forno Tesei. La mattina terminerà, infine, presso il centro culturale pro-curdo dell’Ararat, uno dei numerosi luoghi “alternativi” della capitale a rischio sgombero, dove si terrà un pranzo sociale.

Al parco degli Acquedotti invece, grazie alla volontà del vicino centro sociale Spartaco, vi sarà un’intera giornata di festa in occasione della ricorrenza della Liberazione. Dalle ore 10:00 alle 19:30, in uno dei più belli e grandi spazi verdi di Roma, si avrà la possibilità di divertirsi e informarsi su ciò che fu veramente la lotta partigiana grazie a dibattiti, stand informativi, attività sportive, dj set e musica dal vivo.

Anche a Casalbertone, altra zona simbolo della Resistenza romana, sono in programma numerosi eventi per festeggiare questo 25 aprile. Nella piazza di Santa Maria Consolatrice, infatti, la locale sede dell’ANPI ha deciso di commemorare i partigiani di ieri con un occhio attento anche alle varie resistenze di oggi, ad esempio quelle che si combattono tuttora a Idomeni, in Palestina e nella zona di Kobane. Dalle 9 di mattina cominceranno numerose iniziative ludiche per i bambini. Dopo il pranzo sociale, invece, prenderanno il via differenti selezioni musicali, tra cui quella di Ice One, che dureranno fino al tardo pomeriggio quando partirà la cosiddetta “Parata della Memoria che toccherà i luoghi più significativi della resistenza a Casalbertone. La sera, dopo la cena sociale in piazza ci sarà la proiezione del documentario “ Lampedusa, 3 ottobre 2013: i giorni della tragedia.

Ad aprire il programma delle commemorazioni a Casalbertone sarà un spettacolo che si terrà oggi, venerdì 22 aprile 2016, presso lo spazio autogestito “Strike”. L’evento, intitolato “Partizan Let’s Go è realizzato dalla compagnia “Margine Operativo” e comincerà alle ore 22:00.

Al Parco dell’Aniene, vicino al Brancaleone, si svolgerà l’evento “ Travolti dal reggae sull’erba e tra i fiori di fine aprile. A partire dalle 12 si alterneranno al sound system, che per l’occasione verrà montato nel grande prato a due passi da Piazza Sempione, varie realtà reggae capitoline che fino a tarda sera vi faranno festeggiare questo 25 aprile al suono di molte reggae vibes.

Al quartiere Pigneto, invece, la giornata della Liberazione verrà celebrata con una serie di iniziative culturali, organizzate grazie anche all’aiuto del vicino centro sociale Ex Snia. Dalle ore 12, nella piazza Persiani Nuccitelli con ingresso da via Mariano da Sarno, verranno presentati numerosi libri sulla resistenza partigiana e si svolgeranno anche degli spettacoli teatrali sul medesimo tema. Inoltre ci sarà una passeggiata storica della Liberazione, intitolata “ Pigneto ’44- Ribelli a cui prenderanno parte anche alcuni ex partigiani. La sera, infine spazio alla musica, coi concerti del gruppo “ Lo Zoo di Berlino” e di “ Sandro Joyeux.

In chiusura, presso il centro sociale Villaggio Globale, dalle ore 18, ci sarà il concerto di due storiche band militanti italiane: la Banda Bassotti e i 99 Posse; questi ultimi, in tale occasione, presenteranno il loro nuovo disco “ Il Tempo, Le Parole, Il Suono” . Prima di loro sul palco saliranno, per far ballare il pubblico presente, numerosi gruppi tra cui i Maleducazione Alcoolica e i Baracca Sound. L’ingresso costa 6 euro e, oltre alla musica, saranno proiettati vari video, proiezioni e mostre sul tema dell’antifascismo.

Romano di nascita, laureato in Scienze Storiche.
Attualmente autore presso “Oltremedia”, ho collaborato con “Linkursore”.
Mi interessa parlare dei lati più nascosti della mia città, ma anche della cultura e del mondo che mi circonda.

Add your comment

XHTML : You may use these tags : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled website. To get your own globally-recognized avatar, please register at Gravatar.com