novembre 2014 - OltremediaNews

UE: due velocità per sbattere contro un muro?

By Francesco Della Croce • 30 novembre 2014

UE: due velocità per sbattere contro un muro?

 
“Berlino si mette alla finestra, nasce l’Europa a due velocità”, titola così il suo articolo Luigi Offeddu sul Corriere del 29 novembre. Difficile credere (quanto sostenere) che la Germania di Angela Merkel si sia messa silenziosamente di lato rispetto alle scelte più importanti della vita comunitaria e che abbia rinunciato continua

Roma est contro l’Eco distretto dell’Ama

By Nicola Gesualdo • 29 novembre 2014

Questa mattina Roma Est ha sfilato lungo via Prenestina per opporsi all’eco distretto dell’Ama. Tantissimi cittadini dei vari comitati territoriali: Rocca Cencia, Lunghezza, Corcolle, Castel Verde, Valle Martella Colle del sole, Zagarolo e Ponte di Nona che hanno dato vita ad un corteo partecipatissimo scandito da slogan contro il sindaco Marino continua

Caso Cucchi: gli agenti querelano Celentano

By Francesco Stati • 28 novembre 2014

Celentano, header del blog

Gli agenti di polizia penitenziaria, tramite i loro rispettivi avvocati, hanno depositato questa mattina presso il Tribunale penale di Roma una denuncia-querela nei confronti di Adriano Celentano per i contenuti di un post a sua firma presente sul suo blog. Il cantautore milanese ha infatti scritto parole pesanti nei confronti continua

Ministro Franceschini: “Cinema America Bene culturale”

By Nicola Gesualdo • 28 novembre 2014

“Il Cinema America – dichiara il Ministro Franceschini – è adesso a tutti gli effetti protetto da due vincoli che riconoscono l’importanza culturale dell’immobile e il valore degli apparati decorativi. E’ un atto importante per la Città di Roma e per i tanti giovani che, con il proprio impegno civile, continua

“Mille candele per Cucchi”. Video della giornata

By Nicola Gesualdo • 28 novembre 2014

L’8 novembre, davanti la sede del CSM (Consiglio Superiore della Magistratura) a Roma, l’associazione ACAD (Associazione contro gli Abusi in Divisa) insieme alla famiglia di Stefano Cucchi ha organizzato una presidio per esprimere il proprio sdegno nei confronti della sentenza di assoluzione nei confronti dei medici dell’ospedale Sandro Pertini e continua

La rinascita del Parco degli Acquedotti. Intervista ai volontari

By Michele Trotta • 28 novembre 2014

La cittadinanza dove non arriva lo Stato. Quella del Parco degli Acquedotti di via Lemonia -Cinecittà – periferia sud di Roma, è una storia antica che comincia quando i romani decisero di farvi passare ben 5 acquedotti provenienti dai Colli Albani, una strada consolare, la via Latina (madre dell’Appia), e continua

La morte è bella (non aver paura del sashimi)

By Fabio Bellacicco • 28 novembre 2014

Così dopo diversi mesi finalmente l’Ebola è arrivata in Italia. Tutti hanno questa disperata avversione nei confronti dell’Ebola ma non ne capisco il motivo, siamo nel 2015 quasi, in un mondo più che globalizzato, dove le merci sono liberissime di viaggiare da una nazione all’altra, da un continente all’altro e continua

L’onda nera che ha devastato l’oasi. Di chi è la colpa?

By Giulio Morucci • 28 novembre 2014

L’onda nera che ha devastato l’oasi. Di chi è la colpa?

Nella notte tra il cinque ed il sei novembre uno sversamento di cherosene ha invaso l’area della tenuta di Maccarese. Una marea nera è scivolata tra i canali di bonifica inondando tutta la zona limitrofa. All’origine del danno una falla nella condotta dell’Eni, costruita nel 1961, che trasferisce il carburante continua

SurreTavola #4

By Fabio Bellacicco • 28 novembre 2014

di Ales+Fabel (www.facebook.com/AlesFabel)

Fabio Bellacicco

Comincia ad occuparsi di satira sul blog di Luttazzi, dopo la sua chiusura entra a far parte del collettivo di Acido Lattico e Lercio. Collabora con Alessandro Serra (Ales+Fabel) per illustrazioni satiriche e surreali.
Sito: http://fabiobellacicco.altervista.org/

http://fabiobellacicco.altervista.org/

Scuola, “Basta precari”. Corte UE boccia sistema Italia.

By Edoardo Cellini • 27 novembre 2014

Secondo la Corte di Giustizia europea i contratti a tempo determinato per gli insegnanti italiani sono illegittimi. Il nostro paese non applica la normativa comunitaria: i precari con trentasei mesi di servizio a scuola devono essere assunti oppure risarciti. Una sentenza come detonatore: gli effetti hanno acceso inattese speranze.
Come un continua